I 5 ulivi più antichi d’Italia

L’olivicoltura in Italia è attestata da tempo immemore, sin dall’epoca Romana gli olivi venivano coltivati e avevano un’importanza eccezionale nell’economia e nell’alimentazione.

Vi sembrerà una cosa impossibile, ma in Italia esistono piante che potrebbero raccontarvi quei giorni! Vi proponiamo 5 dei più antichi ulivi millenari presenti sul territorio

1. L’ulivo millenario di Luras – Sardegna – 4000 anni

Questo olivastro selvatico nella provincia di Olbia ha delle dimensioni veramente impressionanti: circonferenza di 12 metri a circa m. 1,30 da terra e altezza di 8 metri. Olivastro

2. L’ulivo millenario di Borgagne – Salento – tra i 3000 e i 4000 anni

Non poteva che trovarsi nel Salento uno dei più vecchi ulivi d’Italia. Oltre 3000 anni, è più vecchio del Colosseo e del Partenone!

3. L’ulivo millenario di Palombara Sabina – Lazio – 3000 anni

Il più antico esemplare del Lazio ha ben 3000 anni e appartiene alla varietà cosiddetta Salus alba, l’attuale Salviana, uno dei cultivar più antichi. Chissà se ha conosciuto Giulio Cesare

4. L’ulivo millenario di Sant’Emiliano Trevi – Umbria – 1700

Il più vecchio dell’Umbria è visibile a Bovara. Risulta appartenere ad una varietà molto affine alla cultivar “Moraiolo”.

olivotrevi

5. L’ulivo millenario di Vernole – Puglia – 1400 anni

Siamo sempre in Puglia, regione particolarmente importante per l’olivicoltura. Una pianta di Ogliarola Leccese che si trova a Vernole in provincia di Lecce. Nel 2012 è stata dedicata a Michele Obama per il suo impegno nella promozione della dieta mediterranea negli USA.

ulivi #3

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre migliori proposte e ricevi in omaggio un fantastico ricettario!

Iscriviti Subito!

CHIUDI