Consigli per la cura del prato in estate!

Consigli pratici per la cura del giardino e per non ritrovarsi improvvisamente in pieno deserto!

La primavera è ormai alle spalle e si avvicina il periodo dell’anno più caldo e torrido in assoluto: l’estate.
Le problematiche legate alla cura del giardino in questa stagione sono molteplici e una cura molto attenta è necessaria per evitare di ritrovarsi improvvisamente in Arizona!
Ecco alcuni consigli per la cura del giardino

Umidità vs Aridità

Le altissime temperature estive rischiano di far evaporare l’acqua dai nostri giardini. L’altra faccia della medaglia è rappresentata dal caldo umido che lascia prolificare funghi e parassiti che potrebbero rovinare il prato. È necessario trovare la giusta misura nell’ idratazione del terreno.

Irrigazione

Per quanto riguarda il problema della siccità e della scarsa idratazione del manto erboso la soluzione principale è l’irrigazione. Per evitare che il prato rimanga senza acqua e si secchi è necessario irrigare costantemente, almeno una volta al giorno e non meno di una volta ogni 3 giorni (dipende dalla piovosità della stagione e dalle temperature). Il momento migliore per annaffiare è verso il tramonto o la mattina presto per evitare che l’acqua evapori immediatamente.

Concimazione

L’eccessiva umidità, di contro, favorisce la nascita e la prolificazione di batteri, funghi e muffe che possono rovinare il prato e farlo ammalare. Per evitare l’azione di questi agenti è necessario controllare che il terreno non sia eccessivamente umido e soprattutto concimare il terreno in modo da renderlo più resistente agli attacchi patogeni. In primavera abbiamo già concimato con prodotti a base di azoto, ora è necessario passare a prodotti a base di potassio. Anche l’arieggiatura fatta in autunno e in primavera contribuisce a rinforzare le difese del terreno.

Rasatura dell’erba

Il taglio dell’erba nel periodo estivo è molto importante: normalmente andrebbe tagliato almeno una volta a settimana, ma se la temperatura è eccessivamente alta si può anche diradare. L’importante è mantenere l’erba un po’ più alta del solito: è bene non esporre troppo il terreno e la radice al sole per evitare che si bruci. È importante anche avere degli strumenti efficienti: se gli steli si strappano ingialliscono e rendono il colore del prato poco uniforme. Anche la rasatura dell’erba è preferibile in tarda serata per prevenire l’esposizione eccessiva al sole e il processo di inaridimento.
Ricordatevi di non lasciare l’erba tagliata sul prato (lo strato di feltro impedisce al terreno di assorbire i nutrienti) a meno che non vi state avvalendo di un trattorino o di una rasaerba con lame mulching

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre migliori proposte e ricevi in omaggio un fantastico ricettario!

Iscriviti Subito!

CHIUDI
Altro... Giardinaggio, Trucchi e Consigli
banner-potaturaolivo-small
6 consigli per la perfetta potatura dell’olivo!

Indipendentemente se seguiate la tradizione dei nostri avi o le più moderne tecniche scientifiche, esistono alcuni consigli essenziali per ottenere...

Chiudi