5 segreti per scegliere l’aspiracenere migliore!

Negli ultimi anni la vendita di stufe classiche e a pellet è cresciuta. Sempre più famiglie italiane prediligono questo tipo di riscaldamento più economico e naturale, utile anche per cucinare. Anche i caminetti svolgono un ruolo importante nella casa, non solo per il riscaldamento, ma anche come elemento di arredamento.

Rispetto però ad una caldaia o ad una stufetta elettrica, il pellet e la legna lasciano residui dovuti alla combustione e per mantenere efficiente la stufa e il camino è necessario pulirli costantemente.

Vediamo allora quali sono le 5 caratteristi da tenere in considerazione per scegliere l’aspiracenere migliore!

1. Aspirapolvere o aspiracenere?

Un aspiracenere, fondamentalmente, non è molto diverso da un aspirapolvere eccetto per alcuni accorgimenti relativi al fatto di dover aspirare cenere con spesso carboni ardenti dentro. Per questo sul mercato si trovano prodotti multifunzione che svolgono entrambe le funzioni o modelli esclusivamente votati a questo tipo di lavoro.

2. Monouso o multifunzione?

Se già possedete un efficiente aspirapolvere conviene prendere un prodotto destinato a fare una sola cosa (aspirare la cenere), risparmiando anche sul prezzo.
Se invece vi serve una macchina multiuso, è possibile trovare modelli con addirittura 4 funzioni diverse: aspirapolvere, aspiracenere, aspiraliquidi e soffiatore!

3. La capienza

Se avete una piccola stufetta, potete scegliere un modello piccolo. Se invece gli elementi da pulire sono parecchi (stufa, camino, forno a legna) vi conviene indirizzarvi su modelli con capienza più alta in modo da non dover svuotare continuamente il fusto.
Alcuni modelli hanno dei fusti modulabili: possono essere utilizzati al massimo della capienza o, togliendo un modulo, diventare più compatti.

4. Lo scuotifiltro e le ruote per lo spostamento

Un importante accessorio che l’aspiracenere migliore deve avere è lo scuotifiltro: un pulsante che, senza accendere la macchina e senza aprirla permette facilmente di pulire il filtro per continuare a lavorare in maniera efficiente!
Risultano particolarmente comodi anche i modelli con le ruote per lo spostamento: non tutti gli aspiracenere ne sono dotati. Alcuni modelli presentano un carrello da cui è possibile estrarre il fusto per lo svuotamento.

5. Occhio al prezzo!

Il detto “chi più spende meno spende”, nel caso della ricerca dell’aspiracenere migliore, è vero: un prezzo molto basso potrebbe delineare prodotti realizzati con materie prime scadenti. Basta pensare ai fusti che potrebbero ammaccarsi molto facilmente o tubi e filtri di bassa qualità che non sono adeguati all’aspirazione della cenere e dei residui del fuoco.

Ora non vi resta che procurarvi l’aspiracenere migliore, pulire la stufa e accenderla!

   Scopri tutti gli Aspiracenere su AgriEuro.com

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre migliori proposte e ricevi in omaggio un fantastico ricettario!

Iscriviti Subito!

CHIUDI
Altro... Guida all'acquisto
banner-defogliatrice-small
Defogliatrice per pulizia delle olive dalle foglie: il funzionamento.

Gli strumenti da utilizzare per la realizzazione di un buon olio d'oliva sono veramente tanti! La defogliatrice per pulizia delle...

Chiudi