6 consigli per la perfetta potatura dell’olivo!

Indipendentemente se seguiate la tradizione dei nostri avi o le più moderne tecniche scientifiche, esistono alcuni consigli essenziali per ottenere la perfetta potatura dell’olivo.
Vi diamo questi 6 preziosi consigli rivolti a chi vuole intraprendere da solo l’attività di potatura dell’olivo. Ricordate che potare una pianta è un’arte che va appresa e che non si può improvvisare, ma da qualche parte bisogna pur iniziare.

1. L’inclinazione del taglio

Nella maggior parte dei casi, effettuate dei tagli obliqui e rivolti verso il basso, in modo da far scivolare l’acqua e non farla ristagnare facendo nascere muffe o funghi.

2. Trattate i tagli più grandi

L’olivo è una pianta che, in generale, riesce a suturare in fretta il taglio effettuato. Il nostro consiglio, in caso di rami dal diamentro piuttosto ampio è quello di trattare il taglio con appositi prodotti per prevenire la nascita di muffe o funghi.

3. Effettuate un taglio netto

Il taglio sul ramo deve essere fatto con uno strumento adatto e sopratutto ben affilato: cercate di effettuare tagli netti senza lasciare pezzetti di corteccia nei quali si possono annidare gocce d’acqua che ristagnano o batteri.

4. Seguite le fasi lunari

La tradizione e l’insegnamento dei nostri avi ci ricorda che l’influsso della luna sull’agricoltura è essenziale e va tenuto in considerazione. Nel caso specifico della potatura dell’olivo sappiamo che il periodo migliore è in fase di luna calante quando la circolazione della linfa è ridotta e il taglio ha un impatto minore sulla pianta. Se non avete il calendario delle fasi lunari a portata di mano, ricordate sempre “gobba a ponente luna crescente, gobba a levante luna calante”!

5. La Slopatura

La slopatura o slupatura è un particolare intervento che non sempre è necessario e che consiste nella rimozione di parti di legno affette da “carie” o “lupa”: parti di legno spugnose vengono rimosse in blocco fino ad arrivare al legno sano che va poi ripulito e sanificato.

6. Quanto tagliare?

Di solito, la regola aurea è che più la pianta è vecchia, più la potatura deve essere intensa e viceversa. Ovviamente questo è un consiglio molto generale che può essere smentito da tecniche o casi particolari. In ogni caso bisogna sempre operare nel rispetto della pianta e con molta coscienza!

Vi ricordiamo che è essenziale sapere come operare sulle piante di olivo, sopratutto per assicurarsi una produzione costante e abbondante negli anni. Però fare qualche tentativo per imparare, è sicuramente un obiettivo meritevole!
E l’attrezzatura per la potatura dell’olivo?
Quella ce l’abbiamo noi! Date un occhiata!

segacci potatori orbicioni forbici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *