Hills with trees
Cutting weed
Parti di ricambio + Assistenza post vendita
5% di sconto
dal secondo prodotto
Reso gratuito 30 giorni

LA MANUTENZIONE DEL DECESPUGLIATORE

Una guida completa su tutte le fasi di Manutenzione del decespugliatore, con tanti consigli utili su come eseguire al meglio tutti i passaggi.

La guida sulle principali fasi e operazioni di Manutenzione dei Decespugliatori

Il Decespugliatore è tra le macchine più diffuse ed utilizzate per le operazioni di sfalcio dell’erba alta e piccole sterpaglie.
Eseguire quindi una corretta manutenzione è fondamentale per non pregiudicare le sue prestazioni di taglio.

In questa guida faremo una panoramica completa sulle diverse fasi di manutenzione, tutti gli interventi da eseguire ed il loro corretto procedimento.

La manutenzione del Decespugliatore: Le quattro fasi

Possiamo riassumere tutti i vari interventi di manutenzione di un Decespugliatore durante tutto l’anno in queste quattro fasi:

  1. Manutenzione da fare ad inizio stagione: La manutenzione che va effettuata per preparare il decespugliatore alla nuova stagione di taglio;
  2. Manutenzione da fare prima e dopo ogni utilizzo: La manutenzione da effettuare strettamente a ridosso delle sessioni di taglio;
  3. Manutenzione ordinaria: La manutenzione che va effettuata regolarmente per tutta la stagione;
  4. Manutenzione prima del rimessaggio invernale: La manutenzione da eseguire prima di riporre il decespugliatore per la stagione invernale.

Analizzeremo tutte le diverse fasi di manutenzione e tutti i relativi interventi che comprendono, iniziando dalla manutenzione di inizio stagione fino ad arrivare a quella per il rimessaggio invernale della macchina.

Piccolo schema riassuntivo delle varie fasi di manutenzione in base al periodo dell’anno.

Schema riassuntivo della stagione di manutenzione del decespugliatore

1. Manutenzione da fare ad inizio stagione

Ci troviamo ad inizio stagione e abbiamo appena ripreso in mano il nostro decespugliatore dopo il rimessaggio invernale.
Quali sono gli interventi di manutenzione da fare?

  • Sostituire il filtro dell’aria
  • Sostituire l’olio motore nel caso di un motore a 4 tempi;
  • Sostituire la candela;
  • Rinnovo carburante;
  • Bilanciare l’impugnatura e controllare il parasassi;

1.1 Sostituzione del filtro dell’aria

Il filtro dell’aria svolge la funzione di pulizia per l’aria del carburatore, assicurando il corretto funzionamento del motore.
Con il passare del tempo però questi si sporcano, per questo è importante controllare e pulire regolarmente il filtro.

Va sostituito una volta ogni anno o almeno ogni 100 ore di lavoro.

Vediamo anche per questo intervento i passaggi da seguire per la sua corretta manutenzione.

Come sostituire il filtro dell’aria di un decespugliatore?

  1. Aprire l’alloggiamento del filtro, seguendo il manuale di istruzioni del produttore;
  2. Estrarre il filtro che può essere di due varie tipologie, in carta o in tessuto non tessuto.
    Procedere alla sua sostituzione con un filtro nuovo.
  3. Richiudere il carte di alloggiamento.

1.2 Controllo e sostituzione dell’olio motore nel caso di un motore a 4 tempi

Nel caso di un decespugliatore a scoppio con motore a 4 tempi è fondamentale anche il regolare controllo e cambio dell’olio.

I motori 4 tempi a benzina per funzionare infatti, hanno bisogno di aria e benzina ed hanno una coppa contenente olio lubrificante per il loro corretto funzionamento.
Per preparare la macchina alla stagione di taglio, l’olio va rinnovato, perchè rimanendo fermo per vari mesi tende a perdere tutte le sue proprietà lubrificanti.

Se vuoi conoscere tutte le differenze tra un decespugliatore a 2 tempi e un decespugliatore 4 tempi leggi la nostra guida specifica.

Quando cambiare olio al decespugliatore?
L’olio deve essere cambiato dopo le prime 5 ore di lavoro e poi ogni 20-25 ore di lavoro o almeno una volta all’anno.

L’olio specifico da utilizzare e la frequenza di sostituzione sono sempre indicati nel manuale di istruzioni del decespugliatore.

1.3 Sostituzione della candela

Uno dei primi interventi di manutenzione da fare ad inizio stagione è la sostituzione della candela.

L’uso di una candela pulita e in buono stato permette un avviamento semplice e veloce della macchina, proprio per questo è necessaria una loro manutenzione regolare e costante.

Come si sostituisce la candela di un decespugliatore?

  1. Individuare la candela;
  2. Scollegare il cavo di testa della candela e pulire l’area circostante dell’alloggio da eventuali depositi o detriti accumulati;
  3. Rimuovere la candela per controllarne lo stato e pulirla o sostituirla;
  4. Controllare la corretta distanza tra l’elettrodo superiore e la testa della candela;
  5. Reinserire la candela nel suo alloggiamento, senza stringere eccessivamente e ricollegare il cavo alla testa.

1.4 Rinnovo del carburante

Il rinnovo del carburante è molto importante per il corretto funzionamento del motore e tutte le sue componenti.
Spesso infatti questa fase può essere sottovalutata o addirittura dimenticata ad inizio stagione, continuando ad usare i carburante dell’anno precedente.

Questo però è un grave errore che va evitato, il carburante infatti quando resta fermo per un periodo prolungato perde tutte le sue caratteristiche e funzionalità, tende poi anche ad accumulare residui e sostanze appiccicose nocive per il motore stesso.

Questo passaggio può essere saltato solo nel caso di una conservazione adeguata del carburante, che vedremo nel capitolo specifico della manutenzione da fare prima del rimessaggio invernale.

1.5 Bilanciamento dell’impugnatura e controllo del parasassi

Impugnatura e parasassi sono tra le parti più importanti per il corretto utilizzo di un decespugliatore.

Proprio per questo motivo prima di riutilizzare la macchina dopo il fermo invernale va controllato il corretto bilanciamento dell’impugnatura e che il parasassi sia integro e in buone condizioni, per evitare pericolosi incidenti durante l’utilizzo.

2. Manutenzione da fare prima e dopo ogni utilizzo

In questo capitolo invece vedremo tutti gli interventi e controlli da fare sia prima che dopo aver utilizzato il nostro decespugliatore.
In questa fase sono compresi oltre a degli interventi specifici di manutenzione e pulizia, anche dei controlli visivi dell’integrità delle parti più soggette ad usura.

Interventi da fare prima dell’utilizzoInterventi da fare dopo l’utilizzo
Verificare il funzionamento dell’impugnatura di comandoControllo della pulizia dei passaggi di aspirazione per l’aria di raffreddamento
Controllo del carburatorePulizia generale della macchina
Controllo degli elementi antivibrazioni
Controllo degli utensili di taglio
Tabella riassuntiva di tutti gli interventi da fare prima e dopo l’utilizzo

2.1 Verificare il funzionamento dell’impugnatura di comando

Prima di cominciare una sessione di taglio è fondamentale controllare che l’impugnatura di comando funzioni correttamente.

2.2 Controllo del carburatore

Il carburatore deve essere controllato prima di iniziare le sessioni di taglio e anche dopo ogni riempimento del serbatoio.

2.3 Controllo degli elementi antivibrazioni

Gli elementi antivibrazioni devono essere controllati prima di utilizzare il decespugliatore, per verificare la presenza di guasti o elementi danneggiati.

2.4 Controllo degli utensili di taglio

Un ultima verifica da fare prima di iniziare le sessioni è l’ispezione dell’utensile di taglio e verificare la stabilità dell’accoppiamento.

Le testine falcianti infatti, possono variare da modello a modello, vediamo allora come comportarsi con le varie tipologie:

  • Testina con filo: Bisogna aprire la testina per verificare il corretto avvolgimento del filo, i fili infatti non devono intrecciarsi tra loro;
  • Testina con lame in plastica: Va verificato che la testina non sia usurata o con delle incrinature e che le lame siano in buono stato.

2.5 Controllo dei passaggi di aspirazione per l’aria di raffreddamento

I condotti di aspirazione devono essere sempre controllati alla fine delle sessioni di taglio, ed eventualmente puliti se necessario.

2.6 Pulizia della macchina

La pulizia del decespugliatore dopo una sessione di lavoro è un’operazione di manutenzione fondamentale per il corretto mantenimento della macchina e delle sue parti.

La pulizia della protezione e del corpo del decespugliatore dopo aver finito il taglio è importantissima, perchè permette di pulirlo prima che i vari residui si secchino.
La pulizia va effettuata sempre a motore spento, nel caso di una modello a scoppio o nel caso di modelli elettrici a batteria, scollegati dalla loro fonte di alimentazione.

Per questa prima fase di pulizia si possono usare un panno umido, una spazzola con setole morbide o anche soffiarlo con aria compressa per rimuovere i residui più resistenti.

3. Manutenzione ordinaria

In questo capitolo vedremo tutti gli interventi di manutenzione ordinaria di un decespugliatore, ossia gli accorgimenti da fare periodicamente per mantenere al meglio la macchina nell’arco di tutta la stagione:

  • Controllo o sostituzione del filtro dell’aria;
  • Controllo e rabbocco dell’olio nel caso di un decespugliatore 4 tempi;
  • Controllo o sostituzione della candela
  • Pulizia delle alette di raffreddamento del cilindro;
  • Ingrassaggio della trasmissione.

3.1 Controllo o sostituzione del filtro dell’aria

Per tenere pulito il filtro dell’aria basta smontarlo e batterlo su un piano ogni 8-10 ore di taglio.
Se questo non basta va passato con un pennello o un getto di aria compressa.

Come pulire il filtro dell’aria di un decespugliatore?

  1. Aprire l’alloggiamento del filtro, seguendo sempre il manuale di istruzioni del produttore;
  2. Estrarre il filtro che può essere di due varie tipologie, in carta o in tessuto non tessuto. In caso di un filtro in carta basta pulirlo per poi rialloggiarlo, in caso invece di un filtro in tessuto non tessuto va per prima cosa picchiettato per staccare le particelle di sporco superficiali, per procedere poi anche ad una pulizia delle particelle più piccole vanno utilizzata appositi detergenti.

3.2 Controllo e rabbocco dell’olio nel caso di un motore a 4 tempi

Se si utilizza un decespugliatore con un motore 4 tempi va regolarmente controllato il livello di olio ed eventualmente rabboccato.

L’olio va immesso seguendo le indicazioni del manuale, prestando sempre la massima attenzione che non superi il massimo indicato nell’asta o che non sbordi dal tappo di livello.

3.3 Controllo o sostituzione della candela

L’avviamento del decespugliatore è gestito dalla candela, con la quale si crea una scintilla che fa iniziare il processo di accensione del motore, per questo è necessaria una manutenzione costante della candela.

Essendo un componente solitamente molto longevo non va necessariamente sostituita ma è sempre bene assicurarsi del suo stato.

I classici sintomi di una candela sporca è una difficoltà di avviamento della macchina, improvvise perdite di potenza e un consumo eccessivo di carburante e fumosità eccessiva.

Controllare la distanza tra gli elettrodi e regolarli se necessario, seguendo sempre le indicazioni del manuale.
Per pulire la candela va utilizzato un panno che non lascia pelucchi.

Quando va sostituita la candela?
Solitamente la candela va sostituita almeno ogni 25/30 ore di lavoro.

Come faccio a riconoscere una candela difettosa?
Nella maggior parte dei casi i classici segnali di una candela difettosa sono incrostazioni o depositi sugli elettrodi.

In caso invece di una forte usura o eccessive ore di lavoro invece va sostituita.

3.4 Pulizia delle alette di raffreddamento del cilindro

Questo intervento di pulizia serve per garantire il corretto funzionamento del decespugliatore grazie alla giusta dissipazione di calore.
Va quindi controllato spesso che le alette siano pulite e in caso di sporco vanno pulite con un pennello o un getto di aria compressa.

3.5 Ingrassare la trasmissione

Il passaggio di ingrassare le varie parti di trasmissione del decespugliatore è una fase che viene spesso sottovalutata, ma che in realtà è molto importante per conservare e far lavorare correttamente tra loro le varie parti della macchina.

Particolarmente importante è ingrassare anche la coppia conica, ovvero l’ingranaggio che trasmette il movimento all’apparato di taglio, circa ogni 20 ore di lavoro.

Vanno ingrassati anche i vari punti di giuntura, le aste di trasmissione e le parti dove queste possono essere collegate.

Per i modelli di decespugliatori a spalla invece, va ingrassata anche la trasmissione flessibile, ossia la parte che collega il decespugliatore al motore a zaino, in modo da evitare rotture.

4. Manutenzione prima del rimessaggio invernale

In questo capitolo infine, vediamo tutti gli interventi di manutenzione da fare per l’ultima fase, ovvero quella del rimessaggio prima della stagione invernale, dove si ripone il decespugliatore fino alla primavera successiva.

Possiamo riassumere i passaggi di questa fase in:

  • Svuotare e pulire il serbatoio del carburante;
  • Rimuovere la candela;
  • Svuotare il carburatore;
  • Smontare e pulire il sistema di taglio;
  • Pulizia della macchina;
  • Rimessaggio.

4.1 Svuotare il serbatoio

Prima della lunga pausa invernale è importante svuotare completamente il serbatoio del decespugliatore.
Per conservare correttamente il carburante, vanno utilizzate delle apposite taniche in grado di proteggerlo dall’esposizione UV.

4.2 Rimuovere la candela

Se si prevede una lunga sessione di inutilizzo va anche rimossa la candela dal suo alloggiamento per non lasciarla collegata.
Una volta svitata va versato un cucchiaino di olio nel suo alloggiamento, in modo da non lasciarlo scoperto all’aria e sempre ben lubrificato.

4.3 Svuotare il carburatore

Un’operazione da fare subito dopo aver svuotato il serbatoio è quella si svuotare il carburatore.
Per completare questa fase va lasciato acceso il decespugliatore al minimo fino a farlo spegnere da solo.

4.4 Smontare e pulire il sistema di taglio

Siamo arrivati al momento di pulizia prima del lungo rimessaggio.
Per prima cosa si inizia con lo smontare il sistema di taglio che monta il decespugliatore, si procede poi a pulirlo e oliarlo in modo da prevenire la formazione di ruggine.

Smontaggio del sistema di taglio con filo
Smontaggio del sistema di taglio con lama

Come conservare al meglio i vari utensili di taglio?
Vediamo ora il corretto metodo di conservazione sia del sistema di taglio con filo che di quello con lame metalliche.

Conservazione del sistema di taglio con filo: I fili che montano i decespugliatori hanno bisogno di un buon livello di umidità per mantenere la loro elasticità.
Per trovarsi un filo subito pronto all’uso all’inizio della stagione successiva, va estratto completamente il filo dalla bobina e va stoccato in un contenitore pieno d’acqua coperto con un coperchio.

Conservazione del sistema di taglio con lame: Per conservare al meglio il sistema di taglio con lame invece, va rimosso il gruppo di taglio e pulito.
Va poi controllato l’eventuale presenza di danni e applicato dell’olio a protezione.

4.5 Pulizia della macchina

Abbiamo già parlato dell’importanza di pulire sempre il decespugliatore dopo le sessioni di taglio per non far accumulare residui ed incrostazioni dovute al taglio.

Prima del rimessaggio invernale la pulizia è ancora più importante e proprio per questo va effettuata in modo più preciso ed accurato.

4.6 Rimessaggio invernale

Siamo arrivati all’ultima fase, ovvero quella dello stoccaggio del decespugliatore.

Conservare la macchina in un ambiente asciutto e riparato, non appoggiarla direttamente a terra, tenerla lontano da fonti di calore e se possibile coprirla con un telo di protezione.

5. Rimessaggio dei decespugliatori a batteria ed elettrici

Se nel capitolo precedente abbiamo visto tutti i passaggi e gli accorgimenti per il rimessaggio dei modelli con motore sa scoppio, ora vediamo come riporre correttamente per l’inverno anche i modelli a batteria.

Possiamo riassumere il rimessaggio del decespugliatore a batteria in:

  1. Rimuovere la batteria: Come prima cosa va staccata la batteria, che va mantenuta tra un preciso intervallo di temperatura che viene indicato nell’apposito manuale.
    Va evitata l’esposizione diretta della batteria al sole o ad umidità.
  2. Riporre il caricabatterie: Va poi scollegato il caricabatterie dalla presa.
    Questo va conservato in un luogo asciutto con temperature né troppo rigide né troppo calde. Anche in questo caso il range di temperatura ideale è indicato nel manuale della macchina;
  3. Seguendo sempre le indicazioni del manuale, se il periodo di inutilizzo della macchina supera i 3 mesi va fatto completare un nuovo ciclo di carica alla batteria.

Il rimessaggio dei modelli elettrici infine è ancora più semplice e veloce. Va solamente scollegato la spina di alimentazione e fissato il cavo al decespugliatore.
Conclusa questa operazione si può procedere al suo rimessaggio assicurandosi sempre della corretta pulizia della macchina.

Rimozione della batteria da Decespugliatore a batteria
Decespugliatore elettrico scollegato dalla fonte di alimentazione

6. Gli elementi per la manutenzione

Con quali strumenti vanno effettuati gli interventi di manutenzione? Come vanno utilizzati correttamente?

In questo capitolo vediamo tutti gli attrezzi che vanno utilizzati per la manutenzione:

  • Candela di ricambio;
  • Olio per motori a miscela;
  • Misurino graduato;
  • Olio per motori a 4 tempi.
Candela di ricambio
Olio per motori a miscela
Misurino graduato
Olio per motori a 4 tempi

7. Domande frequenti dei nostri clienti

Quando ingrassare il decespugliatore?

Ingrassare la coppia conica circa ogni 20 ore di lavoro.

Quanti cc deve avere un buon decespugliatore?

Un decespugliatore di potenza media ha una cilindrata compresa tra i 28 e i 50 cc.

Cosa significa quando il decespugliatore 2 tempi fa fumo ?

La fuoriuscita di fumo può essere causato da una miscela di carburante errata o con troppo olio.

Qual è il miglior filo per il decespugliatore?

In base alle caratteristiche del modello va rispettato il diametro massimo, per i modelli a scoppio generalmente si consiglia un filo di diametro 2.7 mm.

In che posizione riporre il decespugliatore?

Il decespugliatore va riposto in posizione sospesa.

Come vedere se le candele sono da cambiare?

Tra i segnali principali c’è difficolta di avviamento, cali di potenza, aumento del consumo di carburante e fumosità eccessiva.

Cosa succede se il filtro dell’aria è sporco?

Se il filtro dell’aria è sporco diminuisce l’efficienza del motore.

Come pulire la lama del decespugliatore?

Usando una spazzola metallica e acqua saponata per rimuovere i detriti.

Perchè mettere il filo del decespugliatore in acqua?

L’immersione in acqua permette al filo di recuperare umidità ed elasticità.

A cosa serve la lama nel decespugliatore?

Le lame servono per tagliare erbacce spesse e prati molto fitti.

Comments

  1. luciano Rispondi

    Complimenti per il manuale.Utile promemoria .

    • Simone Rispondi

      Ciao Luciano,

      Grazie mille!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.